Opposizione di Giove 2019

Situazione

Il pianeta Giove negli ultimi anni ha ritardato sempre più la sua Opposizone verso i mesi estivi. Quest’anno abbiamo avuto l’opposizione di Giove il 10 Giugno. L’opposizione di quest’anno, come quella dello scorso e del prossimo venturo, non ha destato grandi interessi, ma piuttosto ha generato molta frustrazione da parte di noi astroimager.

Il pianeta, in Italia, si è portato ad una altitudine massima al meridiano di circa 30 gradi per le latitudini estreme del Sud e circa 20 gradi per le latitudini del Nord. Alle latitudini negative, quindi emisfero Sud, hanno tutti assistito ad una bellissima opposizione. Il pianeta era altissimo sull’orizzonte.

Ha dato comunque spettacolo per la Sua Macchia Rossa, GRS, e per le solite circumvoluzioni atmosferiche. Quest’annno si è confermato lo shrinkage, la retrazione, della Macchia Rossa, che comunque rimane uno dei cicloni più grandi del sistema solare.

In Italia, abbiamo avuto invece, condizioni di variabilità estreme e intervalli di alta pressione e bassa pression velocissimi nella transizione. L’atmosfera estremamente instabile, ha generato condizioni di seeing medio basso. In generale sono stati pochi casi in Italia numerabili con condizioni di seeing prossime a 7-8/10 e concomitanti trasparenze eccellenti.

Questa condizione, poco consona al planetary imaging ad alta risoluzione, unita all’elevata rifrazione atmosfera dovuta al passaggio molto basso in altitudine del pianeta, ha generato condizioni di ripresa mostruosamente sfidanti.

Lucky imaging

Quest’anno ho ripreso Giove tre volte, il 24 giugno, il 16 luglio e il 21 luglio. Dopo queste tre sessioni, ho deciso di non continuare. Il motivo è legato a tutte le difficoltà suddette che rendono vano il tentativo di ottenere immagini usabili per scopi scientifici.

Le seguenti immagini sono ottenute nel modo seguente:

Usato un SCT 11 XLT con Barlow 2X Xcel e set filtri RGB + IR a 685 nm. Camera ASI 120 MM e filtri montati su EFW2 ATIK.Focale equivalente 7300 mm.

Acquisizione con Firecapture di viedo in R-G-B e IR di 30 sec cadauno. I video sono in formato AVI. I video sono poi elaborati con AS3!. Per i punti di allineamento ho usato dimensione da 56 px. Su una immagine 640*560 si hanno circa 170 punti di allineamento essendo il pianeta circa 400 pixel di diametro. Ho elaborato circa 50 giga di video per ogni sessione.

I best raw ottenuti sono stati passati in Registax 6 per il processing con wavelet di primo e secondo livello. uccessivamente in Winjupo sono stati registrati i singoli frames e derotati. Tre set di derotazione sono stati sommati e quindi poi derotati di nuovo per ottenere l’immagine finale a colori. Infine in PS6 ho alzato i livelli e applicato un leggero denoise con Topaz.

Immagini Opposizione di Giove 2019

Giove il 24 Giugno. Condizioni di seeing non sufficienti per imaging ad alta risoluzione. Le imagini ritraggono il pianeta alle 00.35 in ora locale.
Giove il 16 Luglio alle 22.06 circa con un seeing di circa 5-6/10 e una trasparenza di 3/5. Jet stream molto forte e turbolenza intensa legata alla calura estiva
Dettaglio RGB di Giove del 16 Luglio. Si osservano le bande SEB e NEB con intensa attività atmosferica
Giove del 21 Luglio. Anche in tal caso seeing non superiore a 5-6/10 e trasparenza mediocre.

A presto con nuove immagini.